Home Info Gruppi Programma Foto
Home
Info
Gruppi
Programma
Foto
Video
Streaming
Facebook
Commenti
Contatti
 

INFO SUL GEMELLAGGIO Agrigento - Perm

Giovedì 5 Luglio 2012, presso il comune di Agrigento, è stata rinnovata l’intesa tra le cittadine di Agrigento (Italia) e Perm (Russia).

Prendendo spunto dall’atto di reciproca intesa siglato nel Giugno 2005 tra i presidenti dei consigli comunali delle rispettive cittadine, allora Igor Sapko e Giovanni Di Maida, l’attuale sindaco di Agrigento Avv. Marco Zambuto, ha ospitato presso la sede del Municipio di Agrigento, alla presenza degli organi di stampa e del Console Russo a Palermo Vladimir Korotkov, una delegazione della città di Perm con in testa il Sindaco Igor Sapko per siglare un gemellaggio ufficiale tra le due città.

L’incontro è stato organizzato in contemporanea ad un altro grande evento che ha fatto capo ad Agrigento: “La Settimana Russa in Sicilia”, organizzata da Christian Vassallo dell’ass. culturale Dietro Le Quinte in collaborazione con la direttrice artistica Irina Kuleva del Palazzo delle Arti Giovanili di Perm. I due eventi studiati in contemporanea hanno fatto si che veicolasse in tutta la Sicilia il pensiero che Italia e Russia si stiano avvicinando sempre più e non solo sotto il profilo turistico quanto nell’ordine di scambi culturali e commerciali tra le due terre volti a favorire il benessere e la crescita dei due stati.

Dopo la stipula del Gemellaggio il sindaco di Agrigento ha accompagnato i partecipanti alla delegazione in una visita al Teatro Pirandello e all’ex Monastero dei Filippini, ora sede di una mostra permanente di dipinti storici e di alto valore artistico nonché di una sala dedicata ai “Pupi Siciliani”.

Durante il Pranzo ufficiale si è svolta anche una tavola rotonda nella quale il Console Russo a Palermo Vladimir Korotkov ha dato una serie di idee sullo sviluppo culturale delle nostre due terre e da li sono venuti fuori i primi due progetti in campo culturale: 1) invitare una delegazione agrigentina in ottobre a Perm per conoscere il territorio e programmare nuove strategie; 2) selezionare all’interno del panorama artistico di Perm uno spettacolo che possa essere inglobato all’interno della stagione teatrale o lirico-sinfonica del teatro Pirandello di Agrigento.

Chiusa la tavola rotonda, la delegazione russa è stata accompagnata dal Sindaco di Agrigento in una visita alla Valle dei Templi di Agrigento che è culminata con la presentazione ufficiale, alle ore 19.00, davanti il tempio di Giunone, della manifestazione “La Settimana Russa in Sicilia” presso la quale il sindaco di Perm Igor Sapko ha rinnovato personalmente l’invito a raggiungere la città di Perm in ottobre con una delegazione ufficiale della città di Agrigento, magari accompagnata da una componente artistica.  

la_settimana_russa_2012_(11)

la_settimana_russa_2012_(10)




 

Si è conclusa con la partenza da Agrigento alle ore 15.00 del 10 Luglio 2012 degli oltre 200 artisti russi, la manifestazione “La Settimana Russa in Sicilia”.

Nata da un progetto messo a punto negli ultimi anni da Christian Vassallo e Irina Kuleva, ha visto la luce nel Marzo 2012, quando da un primo contatto con il Comune di Agrigento, la Fondazione Teatro Pirandello, la Federalberghi, l’ente Parco Valle dei Templi, la Provincia di Agrigento, nonchè l’amministrazione di Perm e il Palazzo delle arti giovanili di Perm, si è visto subito che l’evento avrebbe suscitato in tutti scalpore e interesse.

La manifestazione, realizzata con pochissimi fondi pubblici, ha come obbiettivo principale il rilancio del turismo culturale in Sicilia e nell’agrigentino in particolar modo, i partecipanti di questa prima edizione, oltre 220 provenienti per lo più dalla città di Perm e da città vicine, pagando una quota/soggiorno , hanno avuto la possibilità ogni giorno di godere di momenti di relax (in piscina o al mare), di visitare le località turistiche del territorio, di avere degli scambi artistico/culturali con le realtà artistiche corrispondenti per la loro qualifica, e di dar prova delle loro abilità artistiche di fronte ad un pubblico per lo più siciliano ma anche con un forte contenuto di turisti provenienti da varie parti del mondo presenti nel periodo estivo.

Le 11 formazioni artistiche presenti, selezionate in Russia dalla direttrice artistica Irina Kuleva presso il palazzo delle Arti Giovanili di Perm, in seguito alla presentazione ufficiale in Russia svoltasi in presenza di Tv e organi di stampa nazionali russi, sono partite alla volta della Sicilia arrivando il 2 Luglio 2012, hanno soggiornato ad Agrigento presso due strutture alberghiere per 9 giorni, con un programma ben definito dal coordinatore del festival Christian Vassallo che ha dato un taglio ben preciso giorno per giorno a ciascuna delle discipline presenti al festival.

Le 5 discipline presenti al festival sono State: Canto (pop e folk), canto polifonico, ballo (caraibico e di coppia), danza (classica, moderna, ritmica e contemporanea) e Teatro di Moda.

Hanno partecipato le seguenti scuole provenienti da Perm: Ansamble “Voskresenie”, Dans group : " Sportivmie ritmy Rossii", Dans group: " Duet", Chore "Melodia", Chore " Anima", Ansamble " Camerton", Teatro di moda "Diva", Teatro di moda " Likstar", e gruppi da Sterlitamak: Dans group " Viraz", Dans group " Antre".

Il programma si è svolto con una serie di successi mietuti in tutte le location in cui sono stati effettuati gli spettacoli:

  • il 3 Luglio dopo la conferenza stampa di presentazione svoltasi presso il Teatro Pirandello di Agrigento condotta da: Christian Vassallo (coordinatore del festival), Irina Kuleva (direttore artistico), Marco Zambuto (Sindaco di Agrigento), Giovanni Sciacca (assessore al turismo della città di Agrigento), Natalia Roslyakova (deputata della Duma di Perm e direttrice del palazzo delle arti Giovanili di Perm), Giovanni Di Maida (Vice Presidente Fondazione Teatro Pirandello di Agrigento), alla presenza degli organi di stampa e dei siti di informazione via web e televisivi, presso il lido di Agrigento, San Leone, si è svolto un incontro tra la scuola di teatro di moda Likstar e la stilista agrigentina Valentina Patermo di “Patermo and more”, qui c’è stato il primo incontro non solo culturale ma un vero e proprio incontro tra domanda e offerta, visto che la stilista Patermo si appresta a tentare una scalata nel mercato della moda russa, ha potuto testare l’effetto dei suoi abiti sul pubblico russo nonché ha conosciuto questa scuola di modelle che potrà seguirla negli eventi organizzati nel territorio russo.
  • Il 4 Luglio è la volta della danza, le scuole di danza e ballo presenti all’evento hanno fatto un gemellaggio a Casteltermini con la scuola di Danza “Danzarte” di Luana Mandracchia, facendo un meeting tra le insegnanti e gli alunni nel pomeriggio culminante in uno spettacolo finale al quale ha partecipato gran parte della cittadinanza Castelterminese. L’incontro è stato fortemente voluto dall’assessore alla cultura di Casteltermini Donatella Segretario.
  • Il 5 Luglio è stata la giornata dedicata ad Agrigento, dopo la stipula del gemellaggio tra i due comuni alla presenza del sindaco di Agrigento Marco Zambuto, di una delegazione di Perm Guidata dal sindaco Igor Sapko, e del Console Russo a Palermo Vladimir Korotkov; nel pomeriggio i gruppi partecipanti all’evento hanno visitato la Valle dei Templi, arrivando in processione alla cerimonia di apertura del festival alle ore 19:00 presso il tempio di Giunone, alla presenza dei sindaci di Agrigento e Perm che in tale occasione ha rinnovati l’invito a organizzare una delegazione agrigentina che nel prossimo ottobre visiti Perm; alla presentazione hanno partecipato tutte le formazioni realizzando una trasmissione televisiva promozionale che è andata in onda nei giorni successivi sull’emittente regionale “AgrigentoTV”.
  • Il 6 luglio le formazioni artistiche si sono divise tra Aragona e Mussomeli; ad Aragona, dopo aver visitato il centro storico e degustato alcune specialità locali offerte dai ristoratori del posto, la serata ha avuto un taglio di promozione della moda locale e russa a confronto, con momenti di spettacolo delle scuole di ballo e di canto, mentre a Mussomeli, dopo aver visitato il castello Manfredonico, i gruppi sono stati accolti dall’amministrazione ospitante, assieme alla delegazione ufficiale del comune di Perm, presso una struttura agrituristica dove hanno potuto assaggiare la cucina tipica locale, in  seguito, durante l’esibizione delle formazioni artistiche nell’anfiteatro all’aperto di Mussomeli, il Sindaco di Perm Igor Sapko ha invitato personalmente a Perm nel prossimo ottobre una delegazione di Mussomeli con una coppia di ballerini che ha visto esibirsi nel corso della serata.
  • Il 7 luglio si torna ad Agrigento per uno spazio alla visita del centro storico, un pò di tempo dedicato allo shopping (proprio in questa giornata è stato dato il via agli sconti di fine stagione). La serata è culminata nell’incontro tra le corali polifoniche che si è svolto all’interno della chiesa del SS. Crocifisso di Porto Empedocle, nel quale, oltre alle due formazioni russe (Anima e Melodia), ha preso parte anche la Filarmonica Santa Cecilia di Agrigento, diretta dal M° Alfonso Lo Presti. A conclusione del concerto la tre corali si sono fuse in un unico coro per eseguire l’Ave Maria di Rachmaninov come esempio di collaborazione e concordia tra i popoli. Alla serata era presente anche il M° del Coro Sistina di Roma (il coro del Papa), Don Giuseppe Liberto che si è dichiarato entusiasta dell’evento.
  • L’8 Luglio, dopo la visita alla strabiliante Scala dei Turchi di Realmonte, il festival è stato ospite della comunità realmontina retta dal sindaco Piero Puccio che nell’estate scorsa aveva siglato un protocollo di intenti con la deputata della duma di Perm Natalia Roslyakova. La serata di gala tenutasi all’interno del Teatro Costabianca di Capo Rossello, ha visto la partecipazione di tutte le formazioni presenti al festival, nonché la presenza di tutti i sindaci e gli assessori dei comuni che hanno ospitato la manifestazione, oltre che naturalmente le scuole di canto, di danza e di moda che nei giorni del festival hanno effettuato gli stages con gli artisti russi. Nel corso della serata i gruppi hanno ricevuto targhe ricordo e diplomi per le loro doti artistiche, un premio speciale è stato consegnato dal sindaco di Realmonte Piero Puccio e dalla direzione del Festival al personaggio rivelazione del festival Vladislav Kostarev, che è stato valutato dalla giuria presente l’artista con il maggior impatto sul pubblico, tra quelli presenti al festival.
  • Il 9 Luglio la mattinata ed il pomeriggio sono stati dedicati alla visita guidata di Palermo, mentre al rientro, in serata i gruppi si sono esibiti sul palco di Joppolo Giancaxio gemellandosi con una scuola di canto locale.

Gli Organizzatori e la direzione artistica dell’evento si ritengono molto soddisfatti della riuscita di questo primo evento ed hanno già iniziato a programmare la prossima edizione de “La Settimana Russa in Sicilia” per il prossimo anno, raccogliendo già da subito alcune adesioni di gruppi presenti quest’anno all’evento, questo a significare che abbiamo lasciato un segno tangibile e indelebile nei cuori dei partecipanti.

Nel Contempo stiamo realizzando uno “Speciale” promo-pubblicitario con il materiale video raccolto in questi giorni che potrà essere diramato attraverso le emittenti televisive russe e italiane per una più capillare campagna pubblicitaria dell’evento e una propaganda informativa della cultura russa e dei luoghi della Sicilia da visitare.

Commenti finali: Siamo sicuramente riusciti nel principale intento: realizzare un incontro tra le nostre due realtà, distanti più di 4000 km ma incredibilmente vicine tra loro!

   la_settimana_russa_2012_(2)


Site Map